Splendente come il sole: Crysolophus pictus

In questo post voglio presentarvi un animale di cui, forse, molti di voi ignorano l’esistenza e che io ho avuto il piacere di vedere e curare durante il mio soggiorno al Centro Tutela Fauna Esotica e Selvatica di Monte Adone.

L’essere in questione è il Crysolophus pictus, meglio conosciuto come “fagiano dorato”. Questa è una specie endemica delle colline della Cina sud-occidentale ma, grazie al suo carattere socievole, è molto diffuso anche in cattività, infatti, poiché è un essere molto docile, se allevato amorevolmente può arrivare anche a beccare dalla mano del padrone benché, in natura, sia in animale piuttosto schivo.

Chrysolophus pictus (commons.wikimedia.org)

Chrysolophus pictus (commons.wikimedia.org)

Il suo piumaggio, splendente come il sole, appunto e per questo molto bello lo rende, proprio come il pavone, un bellissimo esemplare da esibire in giardini. Come in tutte le specie in cui è presente il dimorfismo sessuale, anche nel fagiano dorato è solo il maschio a possedere colori sgargianti mentre le femmine, passatemi il termine, sono da quel punto di vista molto “insignificanti”; ciò è imputabile al fatto che in questi uccelli vige la poligamia (il maschio può accoppiarsi con più femmine) ma è la femmina ad eseguire la scelta fra i pretendenti. E’ infatti il sesso femminile ad investire maggiormente nella riproduzione in quanto, una volta accoppiatasi, starà alla madre covare le uova e allevare la prole mentre il maschio andrà in cerca di nuovi accoppiamenti per assicurarsi una buon numero di discendenti tale da perpetuare i suoi geni. Mentre le femmine, dunque, devono scegliere il padre migliore per i propri piccoli (per migliore, nel caso della riproduzione animale, si intende il maschio che presenta un ottimo patrimonio genetico e che quindi favorirà la sopravvivenza dei piccoli), i maschi devono farsi scegliere e per questo hanno evoluto colori attrattivi e display di richiamo con i quali si mettono in mostra e cercano di indurre le femmine all’accoppiamento.

Questa modalità di corteggiamento e di attrazione può sembrare svantaggiosa per i maschi che, in effetti, risultano più visibili ai predatori e quindi hanno più probabilità di essere cacciati ma, se riflettiamo bene, capiamo che sono proprio i migliori maschi a sopravvivere e quindi le femmine possono scegliere fra pretendenti detentori di un ottimo pool genico. Inoltre, poichè esibire un piumaggio molto colorato o altre caratteristiche fisiche particolarmente dispendiose da mantenere, va a discapito del sistema immunitario è chiaro che gli individui capaci di mantenere certe attrattive sono quelli dotati di geni migliori.

Di seguito inserisco qualche filmato che potrete consultare per osservare questo particolare galliforme e per poter “gustare” il suo display amoroso:

watch?v=z4ujKt_-6_M&feature=related

watch?v=VEiVsyJJrt8&feature=related

watch?v=xY-oiFz7btM&NR=1

Fonti:

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Etologia, Zoologia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Splendente come il sole: Crysolophus pictus

  1. Andrew Someson ha detto:

    glom-gloozing! :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...