Pipistrelli e capelli: leggenda da sfatare

E’ stato chiesto, a proposito dell’articolo sui pipistrelli, se questi si attaccano realmente ai capelli e, se no da cosa sia derivata questa diceria. Poiché la risposta è un po’ articolata ho pensato di scrivere un post più lungo anziché replicare in un commento e, di seguito, potrete trovare la spiegazione al quesito.

Pipistrelli tra i capelli (www.pianetadonna.it)

Pipistrelli tra i capelli (www.pianetadonna.it)

Questa, così come la leggenda del lupo cattivo che tanto ha condizionato nella caccia a questo animale, è una credenza da sfatare. E’ vero che, in rarissimi casi, poiché i pipistrelli usano gli ultrasuoni per orientarsi, l’eco che ricevono indietro dall’impatto di questi con i capelli (molto fini) è così  piccola  da non permettere loro di distinguerli e causare il loro impigliamento nella capigliatura ma, per capire bene da dove nasca questa fantasia, riporto un passo dal libro “La mia vita con gli animali” di Morris:

Decisi di migliorare l’immagine dei pipistrelli nell’opinione pubblica. Domandai ad alcuni visitatori dello zoo perché avevano tanta paura dei pipistrelli. Principalmente le donne temevano che un pipistrello potesse impigliarsi nei capelli. I vecchi racconti delle nonne insistevano sul fatto che se ciò accadeva l’unico modo per sloggiare il pipistrello era tagliare la lunga chioma, prospettiva che le riempiva di orrore. Per eliminare queste sciocchezze infondate decidemmo addirittura di girare una scena con una ragazza e un pipistrello che le si infilava nella fluente capigliatura. Si vedeva il pipistrello che svolazzava via di nuovo con perfetta compostezza. Ripetemmo la scena diverse volte. Spiegai poi che non solo il pipistrello poteva uscire facilmente dai capelli della gente quando ci veniva collocato, ma che era assai improbabile che ci andasse di sua scelta. Il sistema sonar grazie al quale i pipistrelli si spostano volando è tanto sensibile che difficilmente possono andare a sbattere contro femmine umane che passeggiano al chiaro di luna. Era arduo immaginare come potesse esser nata questa leggenda. Chiesi a Ramona di controllare, risalendo il più indietro possibile nella saga delle capigliature tagliate.

Mia moglie tornò con una risposta interessante che mi costrinse a modificare il mio rifiuto totale di quella vecchia storia. Sembrava che, ai tempi delle semplici capanne rurali, dove i pipistrelli se ne stavano spesso appollaiati sui soffitti, le donne sedevano accanto al fuoco la sera, dovendo talvolta affrontare il brutto problema del pipistrello impigliato nei capelli. I piccoli dei pipistrelli stanno aggrappati al pelo delle loro madri e capita che allentino la presa, cadendo a terra. Se proprio sotto c’era una fanciulla dai lunghi capelli e il pipistrellino le cadeva sulla testa, questo si intrufolava nella chioma, afferrandosi saldamente e rifiutandosi di uscire. Si produceva un panico femminile e qualche volta la poverina si strappava i capelli. Ma oggi, una simile catena di eventi è tanto improbabile che, a meno che una donna passi lunghe ore sotto mamme pipistrelle , è assai difficile che debba subire quel tanto temuto fato.

Come al solito, le dicerie popolari hanno scritto la storia anche per questo animale.

Questa voce è stata pubblicata in Etologia, Zoologia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Pipistrelli e capelli: leggenda da sfatare

  1. Samuele trimarchi ha detto:

    Bello, anche io avevo il dubbio :)

  2. Simonetta Marini ha detto:

    Addirittura un articolo! :D Grazie, risposta tra l’altro molto esaustiva!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...