Bombe d’acqua

Purtroppo sono giorni molto tristi per tante famiglie che vivono nelle province di La Spezia e Massa-Carrara. L’associazione Scoiattolo Rampante esprime solidarietà e vicinanza alle persone colpite dai lutti e a chi, suo malgrado, ha perso tutto. Purtroppo certi fenomeni atmosferici così violenti saranno sempre più frequenti. La colpa è ovviamente del riscaldamento globale. Vediamo perché.

Bombe d'acqua (umbyweb.altervista.org)

Bombe d’acqua (umbyweb.altervista.org)

Semplificando, la pioggia non è altro che la condensazione del vapor d’acqua presente nell’aria, prodotto soprattutto dall’ evaporazione delle acque degli oceani, dei mari e dei grandi specchi d’acqua in genere. Il problema è che la temperatura dei mari, e del nostro Mediterraneo in particolare, sta salendo incessamente da diversi anni. Questo vuol dire in parole povere che c’è una maggiore quantità di vapor d’acqua, “carburante” pronto ad esplodere. E’ chiaro quindi che le perturbazioni, quando arrivano, portano con sé una quantità d’acqua potenzialmente precipitabile sempre maggiore. E nelle zone più esposte a grossi accumuli piovosi per fattori come l’orografia , come ad esempio le zone appena colpite, questo aumento di energia in gioco può essere devastante. Altro effetto collaterale del riscaldamento globale è l’assenza prolungata di precipitazioni soprattutto nelle nostre latitudini, sempre più sotto il tiro di tenaci anticicloni africani. Il terreno in questo modo diventa secco e totalmente inadatto ad assorbire le forti piogge che, giocoforza, prima o poi arrivano. Infatti, dopo questi grandi periodi di calore, basta una piccola infiltrazione di aria fresca in quota e il disastro in termine di pioggia caduta in poche ore è fatto. Il terreno così secco non assorbe la tanta pioggia che arriva all’improvviso, che va subito ad ingrossare torrenti e fiumi. Se poi a questo si aggiunge il fatto che a volte si costruisce dove non si dovrebbe, soprattutto su terreni su cui il fiume in caso di improvvisi ingrossamenti potrebbe sfogare la sua forza, è chiaro che i danni si moltiplicano.

In conclusione, cerchiamo di produrre meno anidride carbonica, principale responsabile del riscaldamento globale, ad esempio usando meno la macchina e ottimizzando i consumi energetici nelle nostre case, e cerchiamo di costruire con criterio.

Fonti:

  1. http://www.meteogiornale.it
  2. http://www.lamma.rete.toscana.it
Questa voce è stata pubblicata in Ecologia, Fisica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Bombe d’acqua

  1. Eduardo ha detto:

    Ottimo Lise!

  2. Simonetta Marini ha detto:

    Purtroppo questo mondo cambia e noi siamo presi nel mezzo..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...