La pentola a pressione

Salve a tutti. Cerchiamo oggi di spiegare brevemente il principio di funzionamento di un utensile molto usato in cucina: la pentola a pressione.

A scuola ci hanno insegnato che l’acqua bolle quando raggiunge una temperatura di 100°C. In realtà questa affermazione è vera solo in parte: questa temperatura è valida se ci troviamo al livello del mare. Se ci spostiamo in alta montagna e facciamo bollire dell’acqua, la sua temperatura sarà più bassa. La temperatura di ebollizione di un liquido in generale dipende infatti dalla pressione atmosferica del luogo in cui si trova. Il liquido, per bollire ed evaporare, deve “vincere” la forza che l’aria gli applica: è dunque chiaro che in quota, dove la pressione dell’aria è minore, per l’ebollizione basta una temperatura più bassa. Potremmo arrivare a dire che in alta montagna beviamo un caffè “freddo bollente”.

La pentola a pressione (www.rispostafacile.it)

La pentola a pressione (www.rispostafacile.it)

Detto ciò, dobbiamo considerare il caso inverso: se riusciamo a mettere dell’acqua in un ambiente in cui la pressione sia maggiore della pressione atmosferica, otteniamo che essa bolle ad una tempertura superiore ai fatidici 100°C.

Ed ecco appunto l’idea della pentola a pressione: essa non è altro che una pentola chiusa ermeticamente. Cosa succede lì dentro? E’ molto semplice: non essendoci sbocchi verso l’esterno, il vapor d’acqua che si forma per riscaldamento rimane intrappolato, e con il calore fornito dal fornello la sua pressione all’interno della pentola può aumentare fino a valori ben maggiori della pressione atmosferica al livello del mare. A questo punto l’acqua raggiunge temperature ben superiori ai 100°C prima di riuscire a bollire, e quindi i cibi cuociono ad una temperatura più alta. Ed ecco qua!

Naturalmente tutte le pentole a pressione hanno almeno una valvola di sicurezza che si apre quando la pressione all’interno della pentola raggiunge un valore critico. Se non ci fosse questa valvola, la pressione all’interno aumenterebbe fino a far letteralmente deflagrare il nostro amato recipiente.

In conclusione, ecco come una semplice applicazione di principi fisici può aiutarci a migliorare la nostra vita.

Per maggiori informazioni consigliamo di consultare il seguente link:

http://it.wikipedia.org/wiki/Pentola_a_pressione“.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Fisica e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a La pentola a pressione

  1. Simonetta Marini ha detto:

    Vedo che anche la parte di fisica ha preso il via! :D A Gennaio ho l’esame!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...