Antibiotico-resistenze di milioni di anni

In un recente articolo pubblicato sul National Geographic si riporta che un gruppo di microbiologi, esplorando una caverna datata 4 milioni di anni in New Mexico, alla profondità di 1.600 piedi ha scoperto batteri resistenti alla maggior parte degli antibiotici moderni. Il fatto sorprendente è che questa caverna sia completamente isolata dal resto del mondo per via delle spesse pareti e l’acqua piovana defluisce lontano. Pertanto, la flora batterica non può aver avuto contatti con siti sottoposti a stress evolutivo che abbiano reso necessarie le antibiotico-resistenze.

Metodo di determinazione delle antibiotico-resistenze (Google Immagini)

Non tutti i ceppi isolati dalla caverna hanno mostrato caratteristiche di resistenza, si parla infatti di 93 su 500 specie isolate (quindi circa il 20%), prevalentemente Gram positivi.

I ceppi con maggiori resistenze sono risultati appartenenti al genere Streptomyces e Brachybacterium. Questi sono stati capaci di inattivare sia l’eritromicina e il suo derivato di terza generazione la telitromicina.

Fonti: 

  1. http://news.nationalgeographic.com/news/2012/04/120411-drug-resistance-bacteria-caves-diseases-human-health-science/
Questa voce è stata pubblicata in Microbiologia e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...